Box doccia senza piatto

Box doccia senza piatto

Installare nel proprio bagno una doccia priva del tradizionale piatto è una delle richieste più di tendenza del momento.

Per anni (e ingiustamente) spesso veniva sconsigliata dagli idraulici che paventavano allagamenti, infiltrazioni e danni di ogni sorta. In realtà eseguire il montaggio di un box doccia senza piatto non è così rischioso, e tranne in rarissimi casi, è anzi di semplice realizzazione. Inoltre molte aziende dell’arredo bagno stanno proponendo canaline e accessori talmente accattivanti da rendere il box doccia a filo pavimento il vero oggetto del desiderio del bagno moderno.

Ma in cosa consiste il box doccia a filo pavimento?

Essenzialmente si tratta di ricavare una zona doccia senza piatto, ma con il pavimento rivestito di ceramica o altro materiale, con una pendenza tale da far confluire efficacemente l’acqua della doccia che viene convogliata o nella classica piletta, o in più moderne canaline di scarico.

La zona doccia così ricavata può essere delimitata da una parete doccia divisoria in cristallo di dimensioni e caratteristiche che cambiano in base al gusto estetico e alle dimensioni dell’ambiente bagno. La parete divisoria evità che l’ umidità possa defluire dalla zona doccia preservando tutto il bagno e migliorandone l’estetica.

Quali sono i vantaggi?

  • Libertà delle misure. Non essendo vincolati dalle dimensioni standard del piatto è possibile creare la zona doccia come più ci piace adattandola perfettamente alle misure del nostro bagno. Dal bagno microscopico alla suggestiva zona doccia della grande Spa i risultati sono davvero sorprendenti.
  • Libertà estetica: dal mosaico alla resina optare per un box doccia a filo pavimento significa eliminare ogni tipo di scalino dando continuità al bagno, e permettendo di utilizzare anche nella zona doccia il nostro rivestimento preferito.
  • Economicità: quando si richiedono piatti doccia fuori standard o di dimensioni ragguardevoli la spesa tende a salire mentre scegliere di non installare il piatto spesso è conveniente.
  • Assenza di ostacoli per persone a ridotta capacità motoria.

Quali sono gli accorgimenti per avere un box doccia senza piatto realizzato a regola d’arte?

  • Calcolare bene le pendenze di scarico. Essendo la zona di scarico allo stesso livello della pavimentazione del bagno (e non sopraelevata dei classici 10 cm come in presenza del piatto doccia), è necessario valutare bene che le tubazioni abbiano la pendenza necessaria per far defluire l’acqua. Questo è ancora più vero nel caso si scelga di non installare una parete divisoria in cristallo (sempre consigliata) in quanto l’acqua potrebbe davvero fuoriuscire abbondantemente dalla zona doccia.
  • Impermeabilizzare a regola d’arte tutta la zona doccia con un prodotto di comprovata durata nel tempo.

Quali sono le soluzioni tecniche possibili delle pareti divisorie in cristallo?

Siete pronti a sentirvi liberi?!

Pin It on Pinterest

Share This